DILETTANTI - Pier Giorgio Perona traccia il bilancio della stagione del suo Borgaro Nobis
In evidenza

24 Maggio 2018
Author :   Andrea Flora
Foto di Felice Scimone Pier Giorgio Perona insieme a mister Russo

Messa in archivio una stagione esaltante, per il presidente del Borgaro Nobis Pier Giorgio Perona è il momento di organizzare e programmare il futuri della squadra gialloblu al secondo anno in Serie D.

Prima però del fatidico momento dell’incontro con il mister Licio Russo ed il ds Loris Mazzi per tracciare la strada della prossima stagione, per il numero 1 gialloblu è il momento di un bilancio della stagione appena trascorsa. Un’annata che per Perona è stata: «Superlativa. Abbiamo raggiunto la salvezza diretta senza dover passare dai play out, superando squadre ben più attrezzate e be più abituate a palcoscenici come quello della Serie D».

Il presidente esprime grande soddisfazione per il gioco espresso dal suo Borgaro: «Abbiamo esposto un gran bel gioco e ho notato che i punti conquistati, le vittorie, le abbiamo conquistate proprio contro quelle squadre che sono cosiddette “grandi”. Non avrei mai pensato ad inizio campionato di raggiungere 46 punti. Era al di sopra di ogni più rosea aspettativa. Tutto questo è senz’altro il merito dell’ottimo lavoro svolto dallo staff e dalla squadra. Tutti, nessuno escluso». Se l’“armonia” è la chiave del successo in casa Borgaro Nobis, per il presidente Perona c’è un successo in particolare che l’ha fatto gioire: «La vittoria in casa contro il Como. La tipica partita: Davide vs Golia. Ma anche contro la Pro Sesto – prosegue Perona –; sono tutti successi che resteranno nella storia della società».

Ma il campionato positivo del Borgaro Nobis non si ferma alla prima squadra. Anche il Settore Giovanile e la Scuola Calcio hanno passato una stagione ottima: «Con la Juniores abbiamo giocato per il primo anno nel campionato nazionale, e siamo arrivati fino alle semifinali play off con il Gozzano, quindi direi benissimo. Ottimo risultato anche con i Giovanissimi che a parte la semifinale, con molte defezioni, hanno fatto un percorso eccezionale. Unico rammarico è la categoria Allievi con cui siamo andati sotto le aspettative. Secondo me – prosegue il presidente Perona – per le squadre che avevamo potevamo fare molto meglio. Ultimi ma non ultimi i ragazzi della Scuola Calcio che hanno vissuto un campionato bellissimo. Moltissimi i ragazzi e tante le squadre che abbiamo fatto giocare. La grande abbondanza di iscritti è senz’altro merito del Responsabile, Claudio Tridello che ringrazio».

I giovani per Perona sono la chiave del successo di una società: «Sono il ricambio. La nuova linfa per la futura Prima Squadra».

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annuario Piemonte

Raccontare lo sport è come raccontare un po’ di noi stessi. E’ una molla che scatta, un interesse che cresce, una conoscenza che lievita.

P.IVA 01261460057

Seguici su Twitter