Scandalo pedopornografia a Torino, l'Atletico Nsc: «Noi sapevamo e abbiamo cacciato il mister»

22 Marzo 2017
Author :  
Foto Tricarico

Parla il presidente della squadra amatoriale nella quale Maicol Poerio ha allenato fino all'aprile 2016: «Sapevamo tutto: abbiamo cacciato subito l'allenatore, segnalando il fatto alla famiglia della vittima»

A distanza di due giorni dallo scandalo che ha travolto il calcio giovanile piemontese l'Atletico Nsc, società in cui Maicol Poerio, una delle persone coinvolte nella vicenda, ha allenato fino all'aprile del 2016, è intervenuto il presidente della società Flavio Cattin. La posizione del numero uno della squadra di Csi è chiara: «Noi sapevamo che l'allenatore, nel periodo in cui è stato da noi, si era reso protagonista di un fatto sgradevole e per questo, già ad aprile del 2016, abbiamo immediatamente preso provvedimenti cacciandolo dalla società. Era il minimo che potessimo fare. Un ragazzo ha avuto dei problemi con questa persona e per questo motivo sono ancora in contatto con la famiglia della vittima. Ci tengo, a nome dell'Atletico Nsc, a specificare che noi siamo totalmente estranei ai fatti e che abbiamo fatto tutto il possibile per assicurarci che questo allenatore non si presentasse mai più da noi. Prendiamo le distanze dall'accaduto, condannando ogni forma di violenza sessuale sui minori».

 

 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annuario Piemonte

Raccontare lo sport è come raccontare un po’ di noi stessi. E’ una molla che scatta, un interesse che cresce, una conoscenza che lievita.

P.IVA 01261460057

Seguici su Twitter