COPPA ITALIA ECCELLENZA - A Venaria è dominio gialloblù: il Borgaro si aggiudica la finalissima

06 Gennaio 2017
Author :  
Profilo Facebook Borgaro

Sinisi e Zanella regalano il primo trofeo della stagione ai gialloblù: liquidato il Borgovercelli, ora la squadra di Russo inizierà il percorso della fase nazionale del torneo

La vittoria dell'esperienza, del cinismo e della personalità. Si può sintetizzare così la grande prova del Borgaro, sempre padrone del campo in una finale dominata contro un Borgovercelli in panne. E così la Coppa Italia di Eccellenza va alla squadra di Licio Russo, che si regala la soddisfazione più bella dopo cinque anni trascorsi sulla panchina gialloblù. La sua mano, nel successo di Venaria, c'è e si vede soprattutto nella compattezza di tutti i reparti e nella qualità del gioco, efficace all'ennesima potenza e reso fluido da un centrocampo che ha supportato alla perfezione il tridente Pagliero-Pierobon-Parisi, illuminati dall'estro di Del Buono, autore di una prova scintillante. A spaccare la partita, che soprattutto nei primi quindici minuti ha sofferto le uniche sortite offensive del Borgovercelli, ci ha pensato Sinisi, che dal vertice dell'area mette in mezzo un pallone che buca tutta la retroguardia avversaria e beffa un incolpevole Moretto. Anche la prestazione del centrocampista classe '92, che alza la coppa per il secondo anno di fila (l'anno scorso la vinse in Liguria con la maglia dell'Unione Sanremo), è stata eccellente. L'idea di Russo di piazzarlo come mezzo sinistro di centrocampo ha sortito gli effetti sperati e a più riprese i suoi inserimenti hanno messo in croce Bertolone e compagni. Dopo la rete del vantaggio alla mezz'ora la contesa, soprattutto per merito della grande autorevolezza del Borgaro, si è lentamente sopita fino al sigillo in mischia del '98 Zanella, qualità da vendere nonostante la giovanissima età, che ha fatto infuriare gli uomini di Petrucci, che lamentavano una carica sul portiere Moretto. Al Don Mosso, nella ripresa, c'è poco spazio per il Borgovercelli, inchiodato dalle assenze pesanti di Canino, Mirinioui e Ferrarotti, ma soprattutto dalla scarsa vena di Delorentiis, poco servito dai centrocampisti ma mai capace di rendersi pericoloso dalle parti dello spettatore non pagante Cantele. La parte più dolce della calza della Befana va al Borgaro, che inizia l'anno con l'entusiasmo di chi ha ancora importanti cartucce da sparare anche in vista della corsa alla Serie D, con la Juve Domo che dovrà temere la quadratura dei gialloblù. Il carbone lo mastica il Borgovercelli, che con le pesanti squalifiche rimediate a Dronero si è precluso la possibilità di giocarsi ad armi pari una finale tutta a tinte gialloblù.

 

BORGOVERCELLI-BORGARO 0-2
Marcatori: pt 31' Sinisi; st 2' Zanella.
Borgovercelli (3-4-1-2): Moretto; Pregnolato, Bertolone, Miglietta; Berzero (17' st Corsaro), M. Petrillo (23' st Germano), Lazzarini, Bertola; Secci; F. Petrillo (8' st Comparelli), Delorentiis. A disp. Di Bianco, Cino, Gennaro, Bilotta. All. Petrucci.
Borgaro (4-3-3): Cantele; Erbì, Ignico, Ferrarese, Ghiggia; Del Buono, Zanella, Sinisi; Pagliero (42' st Piotto), Pierobon (42' st Diop), Parisi (44' st Brugnera). A disp. Borio, Consiglio, Cristino, Multari. All. Russo.
Arbitro: Gandino di Alessandria.
Note: ammoniti Del Buono, Moretto, Pierobon. Espulso Bertola per somma di ammonizioni (37' st).

 

 

 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annuario Piemonte

Raccontare lo sport è come raccontare un po’ di noi stessi. E’ una molla che scatta, un interesse che cresce, una conoscenza che lievita.

P.IVA 01261460057

Seguici su Twitter