PLAYOFF PROMOZIONE - Brustolin-Delpiano, la linea verde che fa male al Lucento

26 Maggio 2016
Author :  
Foto Prisco

Grande prestazione del Colline Alfieri, che porta a casa la semifinale playoff espugnando il Franco Riconda: decisive le parate del portiere e la doppietta dell'ala destra di Moretti

Erano tanti i protagonisti attesi, i giocatori dai quali ci si aspettavano scintille. E invece, ecco i due uomini che non ti aspetti, che si prendono le luci della ribalta della calda notte torinese: il portiere Brustolin (classe '95) e l'ala destra Delpiano (classe '96), che trascinano il Colline Alfieri alla semifinale dei playoff. Che tradotto in parole povere significa porte spalancate verso l'Eccellenza dopo appena dodici mesi dalla retrocessione. Non male, per una società che in estate aveva deciso di non lasciarsi andare a spese pazze: meglio spendere meno, ma meglio. E così il Lucento si è ritrovato gli indemoniati gialloblù a sbarrargli la strada. I rossoblù hanno così terminato in maniera brusca una stagione che avrebbe potuto ancora regalare qualche gradevole sorpresa e la colpa è tutta da spartire fra i giocatori, scesi in campo per lo 0-0 durante i novanta minuti di gioco e per conservare l'1-1 nei tempi supplementari.

La gara, soprattutto nella prima frazione, non regala molti sussulti. A scaldare il Riconda ci pensa Vailatti al 10', ma la sua punizione velenosa termina di pochissimo a lato. Il Colline Alfieri, convinto di poter fare la partita, prende in mano l'iniziativa e crea pericoli su palle inattive: al 30' la punizione calciata da Bosco viene prontamente respinta da Dinaro, che si supera anche sulla ribattuta di Delpiano. Nel secondo tempo succede poco o nulla, anche perchè le due fonti di gioco Racioppi e Marino si annullano e il Lucento, senza Bonomo, non riesce a costruire nulla. Alla mezz'ora Martorano spreca un'occasione d'oro a tu per tu con Brustolin e i padroni di casa pagano la chance gettata al vento a carissimo prezzo, con Delpiano che su assist di Bosco fulmina Dinaro portando in vantaggio il Colline Alfieri. La qualificazione è più che mai a rischio, ma a tempo quasi scaduto Martorano colpisce di testa e ristabilisce la parità che manda tutti ai supplementari. E dopo tre minuti, ecco la mazzata che annichilisce il Lucento. Altra punizione di Bosco dai venticinque metri, ma questa volta la respinta di Dinaro è difettosa e finisce dritta sui piedi di Delpiano, che non sbaglia e realizza il 2-1. I padroni di casa vanno all'arrembaggio e, per ben due volte, Zaffonte spreca due palle gol a colpo sicuro a pochi passi da Brustolin

Il Colline Alfieri può sorridere, perchè l'Eccellenza è sempre più vicina ed è il frutto del sapiente lavoro svolto da Moretti, che ha dato una vera impronta di gioco ad una squadra sempre attenta e compatta. Per il Lucento, invece, a prescindere dalla categoria (Promozione o Eccellenza attraverso il ripescaggio) è tempo di riflessioni. Il cavallo di ritorno Telesca dovrà puntare sui giovani e sugli imprescindibili Racioppi, Vailatti e Amedeo, ricomponendo i pezzi di una rosa decisamente migliorabile.

 

LUCENTO-COLLINE ALFIERI 1-2 dts (1-1 dtr)

Marcatori: st 37' Delpiano, 45' Martorano; pts 3' Delpiano.

Lucento (4-3-3): Dinaro 5; Grimaldi 5 (38' st Zaffonte 5), Di Fiore 5.5, Benna 5.5, Luparia 5.5; Vailatti 6, Bonomo ng (12' pt Riva Governanda 6 (43' st Filograno 6)), Racioppi 6; Monteleone 5.5, Martorano 6.5, Amedeo 6.5. A disp. Iacobone, Lucia, Radin, Pecorari. All. Senatore.

Colline Alfieri (4-1-4-1): Brustolin 7; Lumello 7, P. Testolina 6, Maschio 6, Ishaak 5.5; Marino 6; Gueye 6.5, Fraquelli 5.5 (25' st Barbera 6), Di Maria 6 (16' st Pozzatello 6), Delpiano 7.5 (5' sts Torra ng); Bosco 7. A disp. Fenocchio, F. Testolina, Colonna, Carbone. All. Moretti.

Arbitro: Barmasse di Aosta 5.5.

Note: ammoniti Amedeo, Lumello, Benna, Pozzatello, Monteleone, Ishaak, Maschio, Barbera, Racioppi.

 

 

 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annuario Piemonte

Raccontare lo sport è come raccontare un po’ di noi stessi. E’ una molla che scatta, un interesse che cresce, una conoscenza che lievita.

P. IVA 12226210016

 

News Giovanili

NEWS GIOVANILI

Giovanili