SERIE D - Novese, i giocatori e lo staff tecnico dicono basta

23 Marzo 2016
Author :  
Foto Prisco

La squadra ha deciso di non presentarsi più al campo e, al rientro dalla sosta pasquale, le ultime gare del campionato verranno affrontate dalla Juniores Nazionale

Gli spogliatoi vuoti, qualche giocatore che saluta i pochi presenti: è questa l’immagine plastica di un altro martedì nero in seno alla Novese. In pratica, dopo la sconfitta di Tortona, la squadra ha deciso di non giocare più, anche se i motivi della scelta sono stati spiegati dal tecnico Lo Gatto e dal dirigente Carangelo quando questo giornale era in distribuzione. Il dato di fatto è che dopo la sosta pasquale in campo scenderà la Juniores perché il gruppo (numericamente) striminzito di giocatori che ha “tirato la carretta” fino a domenica scorsa ha deciso di alzare bandiera bianca. La scelta dovrebbe essere legata all’esito negativo della trattativa fra l’attuale proprietà (Raffaele Retucci e il suo plenipotenziario Gaetano Battiloro) e la cordata che aveva in Morris Pagniello un riferimento: sul finire della scorsa settimana avrebbe dovuto svolgersi l’incontro decisivo per formalizzare il passaggio di consegne fino a fine anno fra i due gruppi ma evidentemente qualcosa non è andato per il verso giusto e così i giocatori sono stati lasciati liberi di scegliere e tutti hanno deciso di rientrare a casa, stanchi di promesse non mantenute da una proprietà che non si fa vedere da fine mese. Una decisione che nessuno si è sentito di criticare e che aveva avuto un primo campanello di allarme meno di un mese fa quando, a inizio marzo, parte dello spogliatoio se n’era andato e la parte restante era stata convinta da tecnico e dirigenti (i pochi rimasti) a continuare la stagione. Ora l’ennesimo sviluppo di una vicenda che è ormai agli sgoccioli anche se il futuro del sodalizio biancoceleste è nero come la pece. Difficile riuscire a trovare una soluzione in una situazione dove la proprietà è poco presente (per usare un eufemismo) e dove non ci sono certezze. Miracoli e colpi di scena, purtroppo, non se ne vedono.

 

MAURIZIO IAPPINI

 

 

 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annuario Piemonte

Raccontare lo sport è come raccontare un po’ di noi stessi. E’ una molla che scatta, un interesse che cresce, una conoscenza che lievita.

P. IVA 12226210016

 

News Giovanili

NEWS GIOVANILI

Giovanili