Accettate le dimissioni di Christian Bellanova, i biancoblu puntano sull’ex Druento e Atletico Gabetto

Il consigliere Marco Chisari, il capitano Alessandro Lerda, l'ex presidente Giuseppe Ciancio, l'attuale numero uno Savino Granieri e il segretario Gaetano Priolo festeggiano la Coppa Italia di Eccellenza, un trofeo che rende ancor più prestigiosa la storia dell'Alpignano. 

Uno dei motivi del successo dell'Alpignano a livello societario è, senza ombra di dubbio, la figura di Gaetano Priolo. Lo storico segretario del club di Via Migliarone, nonchè consigliere, si gode la vittoria di una Coppa Italia di Eccellenza che ad Alpignano mancava dal lontanissimo 1996.

Dopo la partita, la tensione si è dissolta. E così, il tecnico dell'Alpignano Mario Gatta e il suo bomber Enrico Massimo si sono potuti godere qualche attimo di tranquillità parlando della vittoria ottenuta contro il Casale al termine di una gara ricca di colpi di scena. Gli eroi di Novarello non possono che essere loro.

Il tecnico difende le sue scelte: «Priolo non si è allenato perchè era in Calabria, per cui ha giocato Francia, e ho tolto Kerroumi perchè l'ho visto stanco». Ma il presidente Appierto lo bacchetta: «Avrei fatto giocare Priolo anche con una gamba sola»

Gongola anche il presidente Granieri: «E' una gioia indescrivibile, gli innesti di dicembre e il nuovo allenatore hanno cambiato il volto della squadra»

Pagina 6 di 9

Annuario Piemonte

Raccontare lo sport è come raccontare un po’ di noi stessi. E’ una molla che scatta, un interesse che cresce, una conoscenza che lievita.

P.IVA 01261460057

Seguici su Twitter