SOCIETA' IN VETRINA / A maggio il secondo Pininfarina

07 Aprile 2016
Author :  
Il carrara 2006 nel torneo del 2015

 

Il 7 maggio parte il secondo Torneo Pininfarina, la kermesse del Carrara 90 dedicata ai 2006

 

Manca circa un mese alla seconda edizione del Torneo Pininfarina, la kermesse che, al Carrara 90, sta diventando ormai un appuntamento fisso. Anche quest'anno i protagonisti saranno i ragazzi del 2006, a cambiare è invece il calendario di gare: la manifestazione prenderà infatti tutto il mese di maggio, mentre le fasi finali si svolgeranno in giugno, la fase eliminatoria a gironi partirà il 7 maggio e andrà avanti fino al 21 maggio. In questa prima fase le 27 squadre ai nastri di partenza saranno suddivise in nove gironi composti ciascuno da tre squadre, passeranno alla seconda le prime classificate di ogni girone. Un ampliamento pensato anche per permettere di partecipare alle tante squadre che hanno richiesto di essere ammesse: l'entusiasmo contagioso della tre giorni del 2015, infatti, ha convinto le società ad affrettarsi a fare domanda per non perdere l'evento. Oltre ad alcune delle migliori Scuole calcio torinesi, infatti, parteciperanno anche Lombardia 1, importante squadra di Milano, l'Aosta, e il Bresso, squadra dell'hinterland milanese.

 

La seconda fase decreterà le tre compagini qualificate alle finali del 5 giugno, che vedranno l'arrivo anche di cinque squadre professioniste: Alessandria, Juventus, Milan, Sampdoria e Torino. «La formula pensata permette di regalare ai giovani calciatori un mese intero di torneo, arrivando ad ospitare 32 squadre, professioniste comprese – spiega Gianfranco Albertini, promotore del torneo Pininfarina – Il livello è molto alto, per cui ci aspettiamo di offrire al pubblico del buon calcio. La caratteristica del Torneo è quella di seguire un'annata (in questo caso i 2006) dal primo anno dei pulcini (l'edizione del 2015 era infatti riservata ai pulcini primo anno, mentre quella del 2016 si rivolge ai pulcini secondo anno) fino alla conclusione della Scuola calcio. Una volta finito il ciclo di riparte dall'inizio con una nuova annata».

 

Lo spettacolo è dunque garantito, la qualità è quella dimostrata già nella passata stagione, durante la quale al calcio si sono affiancati momenti ludici e di spettacolo che hanno coinvolto e affascinato tutti i ragazzi presenti e i loro genitori. Una tre giorni che ha lasciato il segno, visto che c'è stata letteralmente la corta per potersi garantire il diritto di fare il bis.

 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annuario Piemonte

Raccontare lo sport è come raccontare un po’ di noi stessi. E’ una molla che scatta, un interesse che cresce, una conoscenza che lievita.

P.IVA 01261460057

Seguici su Twitter