Società in vetrina

La società del presidente Antonio Tedesco presenta i nuovi innesti della Prima Squadra di Alan Melega e fa il punto sul Settore Giovanile, fiore all'occhiello di una realtà in costante crescita

Il presidente Arcella spiega: «Grazie al dg Cocchi ho ritrovato tanto entusiasmo». Si riparte dalla novità Vanacore e da un Settore Giovanile sempre più competitivo

Svelati gli allenatori di tutte le categorie per la stagione 2016-2017, con la presentazione del nuovo arrivato Salvatore Fontana, che prenderà la guida degli Esordienti 2004

Passerà da Torino la selezione di College Life Italia: i giovani che verranno scelti durante la due giorni torinese potranno ambire ad una possibilità più unica che rara: giocare e studiare in America. L'10 e il 11 giugno la società College Life - che ha come scopo quello di aiutare ragazze e ragazzi italiani ad ottenere una borsa di studi per gli Stati Uniti, durante la quale migliorare le proprie capacità sportive e seguire in contemporanea un percorso di studio di alto livello - passerà sotto la Mole, presso le strutture della società Barracuda, per verificare la preparazione dei candidati.

 

A coadiuvare e organizzare il tutto il personale e la dirigenza di Ready 4 Action. «E’ un onore che Ready 4 Action sia stato scelto da College Life Italia come partner per la tappa di Torino – commenta Marco Isnardi, cofondatore della società - Da sempre credo nel binomio sport e cultura; questo evento mi gratifica in modo significativo considerando che si svolgerà presso l’impianto del Barracuda, società con una storia importante che si sta proiettando in un futuro da vivere attraverso iniziative uniche e di qualità. Sono convinto che per i ragazzi sarà una sfida, un’esperienza emozionante dove saranno davvero loro i protagonisti in campo… non ci sarà infatti in palio una vittoria per le società sportive, ma il proprio futuro educativo-culturale-sportivo… Il top per un giovane che non vuole rinunciare alla passione per il calcio, ma che non vuole trascurare il proprio percorso di studi!!».


Quali sono le caratteristiche per presentare domanda? Innanzi tutto la fascia di età: chi presenta richiesta deve essere nato tra il 1994 e il 2000, non deve avere mai ricevuto un contratto professionistico e deve portare con sé il materiale per giocare (scarpe, tuta ecc) e un certificato medico per attività sportiva. La conoscenza dell'inglese non è un pre requisito indispensabile. Di tutto il resto si occupa la società stessa: “Lo staff specializzato seguirà passo dopo passo in questo complicato processo tutti quei ragazzi che sognano di poter vivere l'esperienza universitaria americana. College Life Italia aiuterà a superare il complesso iter burocratico e a trovare la migliore borsa di studio affinché il sogno possa realizzarsi”. Considerando le premesse iniziali, un'occasione da non perdere! Per tutte le informazioni visitare il sito di College Life Italia e di Ready 4 Action.

Il torneo Pininfarina è più forte della grandine. Le gare di sabato scorso, temporaneamente sospese per le condizioni atmosferiche, sono state subito recuperate appena il tempo lo ha permesso.

Mancano solo un paio di settimane, ormai, all’inizio del secondo torneo Pininfarina. Un appuntamento atteso dagli amanti della Scuola calcio; dalla società organizzatrice Carrara, che ha messo in moto una macchina organizzativa a dir poco perfetta, e dalle tante squadre che parteciperanno alla manifestazione. Tanti gli aspetti che fanno gola alle compagini iscritte, innanzi tutto la possibilità di misurarsi con i pari categoria – i Pulcini 2006 – più forti della città di Torino e non solo, poi di staccare un pass per la seconda fase, quella che vedrà in scena anche le compagini professioniste. Poi la perfetta riuscita della kermesse della passata stagione, con i suoi ospiti speciali, i momenti ludici dedicati a ragazzi e genitori, la possibilità di vedere partite belle e combattute, non è certo stato rimosso da quelli che l’hanno già vissuta, ed è fonte di interesse anche tra chi partecipa per la prima volta. A ricordare con piacere l’edizione 2015 è per esempio Ferrante, dirigente del gruppo 2006 del Borgaro allenato dal tecnico Faccini: «E’ stata una bellissima esperienza, che è poi la ragione che ci ha spinto a dare la nostra adesione anche quest’anno. Un momento da ricordare sia dal punto di vista del livello e della qualità sportiva sia da quello più ludico, i ragazzi si sono divertiti molto». Lo stesso entusiasmo si può trovare in casa Pro Settimo Eureka, dove il coordinatore della annate 2006-2007 Roncon spiega: «Al Pininfarina mandiamo un gruppo di ragazzi di prima fascia, con quelli che durante la stagione si sono dimostrati i più bravi. Abbiamo partecipato anche l’anno scorso e ci siamo trovati molto bene come organizzazione e come tutto, quindi ci torniamo anche quest’anno volentieri. La qualità del torneo è alta quindi portiamo una squadra competitiva e ce la giocheremo con tutti gli avversari».

Ci sarà anche il Mercadante, come racconta il dirigente della società gestita da Loria, Raugi: «Abbiamo accettato perchè conosciamo bene l’organizzatore; abbiamo intenzione di presentarci con il primo gruppo, quello allenato direttamente da Simone Loria. Ci pare sia una buona prova per testare il livello della squadra. I nostri 2006 hanno ottime capacità, si sono confrontati anche con squadre professioniste, anche in un torneo in Emilia, e hanno dimostrato il loro valore, per cui la speranza è quella di riuscire ad accedere alla seconda fase e giocare con Juve, Toro e le altre società professioniste. Contro alcune di loro ci abbiamo già giocato ed è sempre bello ritrovarsi in un torneo con un parterre così importante. Tra l’altro la scelta dei triangolari è vincente: noi cominceremo a giocare il 21 maggio, questo ci permette di incastrare anche altri impegni e diluire il torneo nel tempo. Speriamo di fare la bella figura che ci aspettiamo». Per gli amanti del calcio, e per gli appassionati di Scuola calcio, il secondo Pininfarina è sicuramente un torneo da non perdere.

Annuario Piemonte

Raccontare lo sport è come raccontare un po’ di noi stessi. E’ una molla che scatta, un interesse che cresce, una conoscenza che lievita.

P.IVA 01261460057

Seguici su Twitter