DILETTANTI - Il saluto a Lollo Parisi del Borgaro Nobis e dei dilettanti
In evidenza

09 Maggio 2018
Author :   Andrea Flora
Foto di Felice Scimone Licio Russo, Lorenzo Parisi e il ds Loris Mazzi

A un anno dalla conquista della Serie D, il Borgaro Nobis saluta e ringrazia Lorenzo Parisi, compagno di viaggio in questa avventura tra i “grandi” del calcio dilettantistico.

Domenica si è chiusa la stagione sportiva e si è chiusa con una sconfitta. La più dolce probabilmente di tutto il campionato. Potremmo infatti dire che al termine di quei 90’, sul prato verde di Borgaro, due squadre facevano festa: i padroni di casa, e gli ospiti del Seregno che grazie a quei tre punti conquistati su uno dei campi più difficili di tutta la Serie D, conquistano la matematica salvezza.

Una doppia festa che si è giustamente prolungata sul terreno di gioco con i gialloblu coccolati dai propri tifosi che si abbracciavano ed esultavano per il cammino straordinario percorso insieme.

Festa anche con il settore giovanile del Borgaro Nobis, per i grandi traguardi che è riuscito ad ottenere, e per la Juniores Nazionale, arrivata ad un passo dalle finali nazionali, battuta di misura dai coetanei della squadra che il prossimo anno giocherà in Serie C: il Gozzano. Un Borgaro che ha messo le fondamenta per crescere ancora di più.

La festa di domenica era cominciata ancor prima del fischio d’inizio della partita, con i giocatori di entrambe le squadre che applaudivano uno dei più importanti giocatori del panorama dilettantistico piemontese, un giocatore in grado in arrivare a giocare tra i professionisti, un giocatore che ha riabbracciato nell’ultima stagione della sua carriera l’allenatore che l’aveva lanciato: Lorenzo Parisi. Il numero 10, capitano del Borgaro Nobis, è stato premiato prima dell’inizio della partita con una targa consegnata dal presidente Perona nel quale lo si ringraziava per la professionalità con cui ha sposato la causa del Borgaro ed ha contribuito alla salvezza.

Non ha terminato la sua carriera con un gol, ma il ricordo che si porterà del Walter Righi tutto in piedi ad applaudirlo avrà lo stesso valore.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Annuario Piemonte

Raccontare lo sport è come raccontare un po’ di noi stessi. E’ una molla che scatta, un interesse che cresce, una conoscenza che lievita.

P.IVA 01261460057

Seguici su Twitter