Dalle infezioni alle macchie: ecco perché non bisogna strofinarsi gli occhi

Distribuire Pieghevole Indice dei contenuti

L’occhio è costantemente esposto a germi e agenti esterni provenienti dall’ambiente, il che può provocare disagi che si traducono in strofinarsi gli occhi.
La pandemia di Covid-19 ce lo ha insegnato, quando si tratta di toccarsi gli occhi, è meglio disinfettare le mani in anticipo. Tuttavia, sono ancora poche le persone che lo fanno.
Ora gli esperti parlano dei pericoli del toccarsi gli occhi e dello strofinarsi con le mani, che potrebbero avere effetti sulla salute e sull’aspetto delle persone.

“Micrograffi sulla cornea”.

In primo luogo, come ha avvertito il coronavirus, i germi possono entrare nel corpo attraverso la mucosa. L’occhio è quindi un’importante porta d’accesso per loro e, allo stesso tempo, sono particolarmente sensibili al rischio di infezioni.
Secondo, la pelle intorno all’occhio è la più sottile del corpo. Ecco perché, strofinare gli occhi con le mani è “come strofinare aggressivamente un petalo di rosa”.
In effetti, non è raro che questo gesto provochi micrograffi sulla cornea. Questi, con il tempo, possono portare a un deterioramento della vista, che viene chiamato cheratocono.

Macchie di sangue

Gli esperti hanno spiegato che lo sfregamento degli occhi mettiamo in evidenza le occhiaie e le rughe. Sfregare gli occhi troppo spesso o troppo forte può addirittura far apparire gli occhi stanchi. rompere i capillari che compongono l’occhio causando macchie di sangue sulla sclera.

Quanto è troppo?

Gli specialisti concordano sul fatto che strofinare gli occhi per più di due volte al giorno è già troppo. Ma per coloro che ritengono di non poterla evitare, esistono delle alternative di sollievo.
Questi includono colliri, in caso di secchezza, e impacchi di acqua fredda. Inoltre, se c’è qualcosa all’interno dell’occhio, si può contribuire a rimuoverlo eseguendo movimenti delicati con un fazzoletto e cercare di non avvicinarsi troppo.
Tuttavia, se il prurito è frequente, è meglio consultare un oculista.
Questo articolo ha lo scopo di informare e non intende fornire consigli o soluzioni mediche. Chiedere sempre al medico o allo specialista se si hanno dubbi sulla propria salute o prima di iniziare il trattamento.