Ecco perché ci si “morde” le unghie, dicono gli esperti

Distribuire Pieghevole Indice dei contenuti

L’onicofagia, l’abitudine di mordersi o mangiarsi le unghie, è uno dei disturbi ossessivo-compulsivi che di solito compare nell’infanzia o nell’adolescenza.
Questa abitudine può essere innocua, ma può anche diventare grave perché può portare a lesioni fisiche alle dita e alle mani.
Per esempio, una persona può soffrire di deformazione della cuticola, infezioni batteriche o fungine, fratture e usura dei denti, problemi alla mascella stessa o deformazioni delle dita, tra le altre cose.

Perché lo fanno?

Gli esperti spiegano che questa mania può essere causata da ansia, stress lavorativo, sociale o accademico, o il nervosismo.
“In alcuni casi è stato suggerito che questo comportamento potrebbe essere una valvola di sfogo per difficoltà passate o situazioni traumatiche, problemi personali attuali, insoddisfazione personale o paura”, affermano.
L’onicofagia può essere una espressione emotiva dei problemi come la tensione lavorativa, i cambiamenti nel nucleo familiare, la pressione negli studi, la perdita di una persona cara o problemi personali derivanti da bassa autostima, insicurezze, frustrazione o timidezza, tra gli altri.
Gli esperti hanno affermato che questo “ha un effetto calmante sulle persone, ed è per questo che diventa una valvola di sfogo nelle situazioni di stress”. È un atto disadattivo usato per scaricare la tensione”.

Come smettere di farlo?

L’esperto ha detto che per smettere di mangiarsi le unghie bisogna riconoscere le situazioni che scatenano questa abitudine.
“Questo ci aiuterà a essere più consapevoli del nostro comportamento e ci permetterà di sviluppare altre strategie per incanalare le nostre emozioni”, ha detto.
In questo modo, il terapia psicologica e cognitivo-comportamentale può “insegnare a gestire le emozioni” e prevenire il mangiarsi le unghie.
Questo articolo ha lo scopo di informare e non intende fornire consigli o soluzioni mediche. Chiedete sempre al vostro medico o allo specialista se avete domande sulla vostra salute o prima di iniziare un trattamento.